logo C.R.I.E.A

DIPARTIMENTO
DI BOTANICA
Università di Catania


INDICE

Frontespizio
Inurbamento
Avifauna
Classificazione
famiglie
specie
Iconografia

vai alla scheda: prima - precedente - seguente - ultima

Maschio adulto su un albero di Giuda (foto di C.Milluzzo)


Passera sarda

Classe: Aves

Ordine: Passeriformes

Famiglia: Ploceidae

Specie: Passer hispaniolensis Temminck


Distribuzione: Africa settentrionale, parte della Penisola Iberica, parte dei Balcani, Sicilia, Sardegna, Turchia, Iran nordorientale, parte del Kazakistan.

In Sicilia: Sedentaria, erratica e sporadicamente migratrice, è specie abbondante ed uniformemente distribuita in tutto il territorio siciliano.

Nell'Orto botanico: Nidificante sedentaria.

Morfologia: Lunghezza 15 cm, ali 7,9 cm. Maschio con vertice castano vivo e guance bianche, gola e pettorina nere, ventre biancastro; dorso bruno con striature più scure. Femmina e giovane uniformemente brunastri, più chiari inferiormente.

Ambiente e comportamento: Frequenta quasi ogni habitat, dal livello del mare fino a 1900 m. In ambiente urbano diminuisce o è assente nelle regioni in cui è simpatrico alla Passera europea (P. domesticus), con cui è in competizione. Nei confronti della Passera mattugia (P. montanus) tende ad assumere un comportamento dominante. Si nutre di semi, frutta, rifiuti ed una grande quantità di artropodi. Nidifica su alberi, grossi arbusti, pali degli elettrodotti, edifici e pareti rocciose, effettuando, tra aprile e luglio, due o talora tre covate l’anno. Le uova, da quattro a otto, vengono incubate per dodici – tredici giorni, a deposizione ultimata. I piccoli, nidicoli, s’involano a dodici – tredici giorni. A cominciare da giugno, la specie diviene più gregaria, riunendosi in stormi di decine o anche centinaia di individui.